La mia favola non l'ho scritta io...l'ha scritta la vita.

Siate consapevoli che voi ne siete gli attori, io vi ho solo dipinto...

CHI E' VERDIROSI?

Io sono il mondo: quello che vedete.

Le mie tele camminano sulla terra e volano nel cielo, diventano il palcoscenico dei miei pensieri dipinti, recitano una favola che trascendenza: quella del mistero vissuto, del nascosto, dell'osservatore, dell'osservato, dell'altro, del nulla, del tutto.

Celebro me stesso...!

COSA VUOLE DIRE LA SCIARPA?

E' una filosofia, un sigillo, una firma, una "V" rovesciata, dice Verdirosi: la ricchezza del povero, luce nel buio, l'anima del quadro, unisce il Non-Essere all'Essere e la materia al cielo.

COSA TROVA VERDIROSI?

Trova "l'Altro", trova l'umanit, trova le maschere della vita, trova: il testimone.

CHI E' IL VECCHIO DI VERDIROSI?

E' l'eterno Diogene, l'uomo che cerca, il seme della grande quercia, l'albero che parla...

l'uomo che non si accontenta dell'io sono,  ma bussa di continuo alla porta del trascendente: dove trovare il "SE", un suo antico diritto di nascita perch "lui" l'eterno viandante sulle strade del mondo.